masthead prod
_1
_1_2_3_6_4_8_5_10

Forlab4you

FORLAB4you è una linea di arredo tecnico che nasce dal prestigio e dall'esperienza di faster maturata in oltre trent'anni di attività.

Flessibile
FORLAB4you è un sistema modulare dinamico progettato per fornire la massima flessibilità non solo in fase di progettazione e pianificazione, ma anche nella disposizione dei laboratori secondo nuove metodologie di lavoro. Il risultato è un sistema solido e flessibile che consente agli utenti di ottenere un utilizzo completo dello spazio del laboratorio. Con il sistema FORLAB4you il laboratorio assume un ruolo dinamico e diventa un vero e proprio strumento di lavoro personalizzabile, sempre aggiornato ed ergonomico.

Solido
Grazie all'acciaio di alta qualità di Faster la linea FORLAB4you è destinata a durare a lungo e conferisce alla struttura dei nostri arredi tecnici la "classe 0" di resistenza al fuoco. La garanzia di standard qualitativi in ​​linea con gli standard EN13150-2020 sono stati certificati da Bureau Veritas.

Innovativo
Innovare sempre, esplorare nuovi modi per migliorare il benessere sul posto di lavoro: FORLAB4you inizia da qui. Dove sta andando il futuro del mondo dei laboratori? Che tipo di spazi ti serviranno? Capire l'oggi per immaginare il domani è una nostra responsabilità.

FORLAB4you è la prima linea di arredo su misura delle vostre esigenze fornisce al professionista del laboratorio soluzioni integrate chiavi in ​​mano e consente la realizzazione di aree di lavoro flessibili, adattabili e riconfigurabili.

Componentistica banchi

Tutti i banchi della serie FORLAB4you sono realizzati assemblando componenti modulari perfettamente intercambiabili, sostituibili e realizzabili in modo tale da adattarsi facilmente a qualsiasi laboratorio di qualsiasi dimensione e forma.

Unità tecnologica

L’unità tecnologica degli arredi FORLAB4you è costituita tubolari in alluminio.
Una particolare scanalatura a cremagliera ricavata con un procedimento di lavorazione laser permette il montaggio dei pannelli porta utenze e delle mensole inclusi i pensili.
L’utilizzo della tecnologia laser-tubo permette di avere pezzi con delle lavorazioni accurate in modo da non avere imperfezioni durante il montaggio garantendo una perfetta estetica e linearità durante l’installazione.
I tubolari sono collegati tra di loro tramite una struttura in lamiera piegata e conformata in modo da poter unire insieme le colonne con i pannelli delle utenze.
I profili in alluminio sono volutamente cavi per far passare al loro interno eventuali servizi elettrici o idraulici provenienti dal controsoffitto e possono essere tagliati a misura in modo da nascondere eventuali cavi o tubi.
I montanti hanno un’altezza standard di 1900 mm ma possono essere tagliati ad altezze diverse e adattarsi a tutti gli spazi, passando dalle sottofinestra sino alle finestre dei lucernari.
Il passo di servizio è di 30 cm come le strutture banco e vanno da una lunghezza di 60 cm sino a 180 cm.

Pannello portautenze

I pannelli portautenze della serie FORLAB4you sono realizzati in lamiera spessore 2 mm, sono tagliati a laser e piegati e hanno la particolarità di avere un sistema di aggancio rapido.
L’aggancio è facile e veloce e consente di non utilizzare viti in quanto la sezione dell’aggancio fa sì che l’incastro sia una volta inserito all’interno della cava stabile e sicuro.
Sui pannelli di lamiera possono essere fissati vari servizi, dall’elettrico sino alla parte idraulica in totale sicurezza.

Struttura portante anteriore

Le strutture banco sono composte da 2 spalle a C realizzate in tubolari di acciaio sezione 60x40 spessore 2 mm uniti tra di loro tramite un traverso di sezione 60x30 spessore 2 mm.
La parte superiore sulla quale si poggia il piano di lavoro è costituita da tubolari 60x20 spessore 2 mm fissati alle spalle con viti M6 avvitate su rivetti in acciaio.
Le strutture sono autoportanti componibili e intercambiabili e studiate per essere agganciate all’unità tecnica posteriore tramite piastre in acciaio zincato pre-forate.
Le strutture possono essere utilizzate anche singolarmente come banco di appoggio.

Struttura stabile e robusta con spessori di tubolare mai inferiori ai 2 mm.
Viti M6 non a vista.
Struttura indipendente e livellabile.
Sezione delle spalle del banco a C per inserimento di mobiletti sottobanco e spazio maggiore per strumenti e gambe.
Verniciatura epossidica a 100µ per la massima resistenza chimica.
EN 13150:2020 Testato da CATAS e certificato da Bureau Veritas.

Banchi a parete e centrali con unità tecnologica

Lunghezza modulare: 600-900-1500-1200-1800 mm
Altezza modulare piano di lavoro: 750-900 mm
Altezza modulare unità tecnologica: 900-1100-1300-2000 mm
Profondità: 560-750 mm (piano di lavoro)
Profondità totale: 722-872 mm (banco a parete) - 1322-1622mm (banco centrale)
Carico max.: 200 Kg/m2 (C frame)
Profondità struttura portaimpianti: 122 mm
Altezza modulare ripiano: 1100-1800 mm

Laminato Postformato

Sostanze critiche: acidi a basse concentrazioni
Sostanze dannose: Acidi forti concentrati
Vantaggio: Economico
Svantaggi: sensibile all’umidità e scarsa resistenza chimica
Utilizzo: Appoggio strumentazione, scrivanie e ambiente “asciutto”
Non utilizzare in ambente “umido”

HPL/Resina fenolica

Sostanze critiche: acidi concentrati
Sostanze dannose: Acidi forti concentrati cloridrico, nitrico
Vantaggio: elevata resistenza chimica e meccanica
Svantaggi: non ha bordo di contenimento
Utilizzo: in tutti i laboratori di biologia, genetica, ecc…

Gres monolitico

Sostanze critiche: nessuno
Sostanze dannose: Acido fluoridrico
Vantaggio: migliore resistenza chimica e stabilità meccanica, facile smaltimento
Utilizzo: nelle aree dei laboratori ad elevato stress chimico

Acciaio inox

Sostanze critiche: acido lattico, ossalico
Sostanze dannose: acidi forti, composti contenti Cloro e Bromo
Vantaggio: privo di giunzioni, elevata resistenza solventi e temperature elevate
Utilizzo: in tutti i laboratori di biologia, genetica, anatomia patologica.

Polipropilene isotattico

Sostanze critiche: acidi forti
Sostanze dannose: acetato puro
Vantaggio: privo di giunzioni, buona resistenza solventi, flessibilità
Svantaggi: flessibilità
Utilizzo: in tutti i laboratori nelle aree “umide”

Mensole portareagenti

Le mensole sono direttamente applicate alle piantane e possono essere regolate in altezza con un passo minimo pari a 30 mm.
Il piano d’appoggio è previsto in tre versioni: vetro spessore 5mm, nobilitato spessore 18mm bordato in ABS sp. 20mm arrotondato sui quattro lati e laminato stratificato massivo spessore 6mm.
Le mensole sono realizzate con profili d’acciaio trattati con verniciatura epossidica spessore 100µ.

Moduli sottopiano estraibili su ruote

Realizzati con pannelli in fibra di legno classe E1 idrofugo rivestiti in melamina colore ARGENTO spessore complessivo del pannello 22 mm, bordature in melamina colore ARGENTO VIVO spessore 0,50 mm.
Ante e frontali cassetti provvisti di bordatura in abs arrotondato; cassetti con guide e spondine in lamiera verniciata corredati di fermo di sicurezza e doppia regolazione, cerniere con apertura 180° e triplice regolazione, maniglie in lega Zama cromo opaco.
Ripiani interni posizionabili in altezza su più posizioni a mezzo di quattro perni in acciaio nichelato.
Supportati alla base da quattro ruote piroettanti due delle quali provviste di freno, realizzate in polipropilene, portata dinamica pari a 70 Kg cadauna.